/ / Smartwatch

Smartwatch: Telefonia promozioni prezzi e offerte Smartwatch

Promozioni prezzi di Smartwatch, trova offerte a prezzi imbattibili Smartwatch in Telefonia

Smartwatch, promozioni prezzi e offerte

SMARTWATCH

Che differenza c'è tra un fitness band, un Activity Tracker ed uno smartwatch? O uno sportwatch?
Facciamo un pò di chiarezza sulle funzioni e caratteristiche di questi dispositivi smart per scegliere bene e spendere il giusto prezzo.

Con l’esplosione del fitness alla portata di tutti sono moltissime le persone che si affidano alla tecnologia e che al posto di un personal trainer utilizzano quel piccolo oggetto da polso con funzioni smart che negli ultimi anni ha fatto accusare il passare del tempo proprio a quell’oggetto che sembrava immune dall’invecchiare, ovvero l’orologio.
Non che il marcatempo da polso sia sparito, ma oggi l’orologio non corrisponde più a un oggetto, bensì a una funzione di un dispositivo estremamente più avanzato in grado di fare molto di più che scandire il tempo e indicare l’ora. In questo articolo cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sul vasto mondo dei dispositivi wearable da polso e non è un caso che in queste prime righe non abbiamo citato la parola smartwatch. Il primo passo è infatti quello di dare una definizione alle diverse tipologie di dispositivi sul mercato per poi analizzare le differenze che intercorrono tra loro. Si tratta di un’impresa tutt’altro che facile perché non esiste un confine netto tra i tipi di dispositivi, mentre esiste un’ampia zona grigia all’interno della quale si mescolano funzioni hardware sfruttate appieno oppure in modo solo parziale per plasmare il prodotto in base all’utente che si desidera soddisfare.
Ognuno di noi ha esigenze specifiche, obiettivi di salute e di allenamento differenti e per questi motivi le funzioni che consideriamo essenziali per un dispositivo smart da polso possono essere estremamente diverse da persona a persona.

Un primo aspetto da affrontare quando si parla di dispositivi da polso consiste nel definire in modo corretto le diverse categorie di oggetti che spesso sono indicate in modo generico e erroneo con il termine smartwatch. Considerando quanto offre il mercato sarebbe più corretto utilizzare almeno quattro categorie: fitness band, fitness watch, smartwatch e sportwatch.
Come vedremo esistono molti punti di contatto tra le caratteristiche di queste famiglie di dispositivi, ma anche differenze così macroscopiche che è necessario fare un distinguo molto netto. Cominciamo quindi con la disamina delle componenti principali che portano a differenziare queste categorie e i prodotti che gli appartengono.

Il display dello smartwatch

Il display è il primo elemento che cattura l’attenzione quando si osserva un dispositivo da polso. Al posto delle classiche lancette troviamo in quasi tutti i casi un display che permette di riprodurre quadranti di ogni tipo: da quello standard tipico degli orologi analogici a diverse tipologie di quadrante digitale in grado di proporre all’utente le informazioni più disparate (l’ora, il numero dei passi, la distanza percorsa, la frequenza cardiaca e le notifiche).
La scelta della tecnologia impiegata per il display dipende dal risultato che il produttore vuole ottenere e influisce anche su altri aspetti del dispositivo, prima tra tutti l’autonomia complessiva. Molti dispositivi utilizzano schermi Lcd in grado di riprodurre caratteri e immagini nitide e incisive anche in condizioni di piena luce; alcuni display implementano la tecnologia touch che permette di interagire con il dispositivo senza dover ricorre ai tasti fisici.
L’interazione touch però non è priva di difetti, complice la ridotta superficie del quadrante e la possibilità tutt’altro che remota di avere le mani umide se non bagnate o sporche mentre si esegue uno sforzo fisico o un’attività indoor o all’aperto. Alcuni dispositivi specifici per lo sport fanno ricorso alla tecnologia e-ink simile a quella degli ebook per offrire una maggiore autonomia complessiva.
Questa tecnologia permette di leggere in modo chiaro e nitido le informazioni quando è presente una luce esterna, ma richiedono la presenza e l’attivazione della retroilluminazione per rendere visibile il quadrante al buio o in condizioni di scarsa luminosità.

Smartphone: da non perdere

Smartwatch: il sistema operativo I sensori presenti negli smartwatch Smartwatch: il problema batteria Misfit Shine: activity tracker che ti sprona Garmin Vivofit 3: batteria a lunga durata Fitbit Surge: braccialetto activity tracker con GPS Fitbit Blaze: il braccialetto activity tracker avanzatissimo Fitbit Flex: braccialetto activity tracker per il fitness Fitbit Alta: braccialetto fitness activity tracker Fitbit Charge: activity tracker moderno e funzionale Fitbit Charge HR: braccialetto avanzato activity tracker Braccialetto Microsoft Band 2: il miglior activity tracker Jawbone UP: monitorizza sonno, attività fisica e alimentazione Withings Pulse O2: activity tracker che misura livello di ossigeno nel sangue Jawbone Up3: l’Activity Tracker che rileva il battito cardiaco UP3 di Jawbone: lo stato di salute in un braccialetto