Home / Promozioni agevolazioni e detrazioni / Acquisti e incentivi: sconti e offerte ma niente acquisti affrettati

Acquisti e incentivi: sconti e offerte ma niente acquisti affrettati

Acquisti e incentivi: sconti e offerte ma niente acquisti affrettatiAcquisti e incentivi: sconti e offerte ma niente acquisti affrettati

Gli incentivi alla spesa, pubblica o privata, sono stimoli importanti nelle fasi recessive o di stagnazione, come quelle che l’Italia sta attraversando da più di due anni a questa parte.

Quelli che scadono alla fine del mese prossimo, sono già stati spesi per quasi il 70%: 190 milioni di euro su 300 disponibili.

Quindi la fila è lunga e il tempo è stretto.

Ma l’incentivo vale la candela? Ha senso, per esempio, anticipare una spesa che si poteva fare più avanti, solo perché alla fine di dicembre c’è la scadenza? Dipende.

Nel caso delle ristrutturazioni edilizie gli aiuti vengono da lontano e sono comunque già stati prorogati fino al 2012.

Inutile quindi affrettarsi troppo a ristrutturare se l’esigenza non è immediata. Rimarrà il tempo per contrattare meglio i prezzi con le imprese le quali, oltretutto, in questo periodo sono già messe sotto pressione dai clienti che vogliono star dentro la scadenza attuale.

Nel caso dei motocicli bisogna considerare che la data di acquisto fa partire anche tutte le altre spese inevitabili: bollo e assicurazione in cima. Un paio di trimestri e vi siete già giocati il vantaggio statale.

Il calcolo da fare è semplice: l’importo del bonus che riceviamo è tale da giustificare acquisti anticipati o la sottoscrizione immediata di contratti che potremmo posticipare? La cosa va vista caso per caso con attenzione.

Ci sono, per esempio, settori come quello hi-tech, dove attendere se il bisogno non è certo e immediato, vuol dire quasi sempre avere un prodotto o un servizio migliore ad un prezzo uguale o addirittura più basso.

Non dimenticate di considerare anche i tempi di pagamento e l’esborso finanziario anticipato.

Usare i vostri soldi, anche con l’incentivo, ma prima del tempo giusto, vuol dire sottrarli al risparmio e all’investimento.

Un mancato profitto che va messo nel conto.

Voto
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa il codice di controllo: *