Home / Promozioni Banche investimenti e finanze / Banche: bonifici allo sportello, costi troppo alti

Banche: bonifici allo sportello, costi troppo alti

Banche: bonifici allo sportello, costi troppo alti

Alla larga dallo sportello. Non solo per prelevare il contante ma anche per predisporre un bonifico ordinario con addebito in conto corrente: all’utente gli istituti presentano un conto salato che va da un minimo di 2,5 euro (Intesa Facile) a un massimo di 6,25 (Mps ContoOnline).

Spesso i “prezzi”variano in base alla banca destinataria dell’ordine di pagamento come Unicredit che per il Genius ricaricabile (Unicredit Genius Ricaricabile: conto corrente) prevede 3,15 euro per un bonifico verso un istituto dello stesso gruppo e 4,20 euro se il destinatario è correntista di un’altra banca.

Stessa politica la adottano Intesa (2,5 euro per bonifici all’interno del gruppo, 3,5 verso altre banche) e Cariparma (rispettivamente 2,75 euro e 3,30 euro verso altre banche).

Bonifici allo sportello, si paga il doppio

Se poi volessimo regolare il bonifico per cassa, ovvero pagare in contanti e non con addebito in conto corrente, il costo aggiuntivo sale enormemente.

Solo qualche esempio.

Il Bnl Revolution prevede un costo allo sportello compreso tra i 3,5 e i 4,50 euro se il bonifico viene addebitato in conto.

Ma se si paga “cash” la commissione applicata quasi raddoppia arrivando fino a 8 euro.

Sette euro e mezzo vengono chiesti da Unicredit per regolare in contanti il bonifico in filiale, 7,25 euro agli utenti di ContoOnline di Mps e 5 euro da Intesa.

La Bpm, la Banca popolare di Milano, prevede per i suoi conti correnti, 5 euro, se il bonifico prevede l’addebito in conto, costo che sale a 5,16 se si paga per cassa.

Cartello on line? Va meglio se si punta sull’on line.

I costi precipitano, anche se, seppur ridotta, una commissione viene sempre richiesta per “spedire” in Italia un bonifico.

Bnl, Unicredit e Intesa sono allineati, forse fin troppo, su un costo che va da 0,50 euro a un euro tondo.

Mps, per i clienti di ContoOnline, prevede 30 bonifici gratuiti al mese, superati i quali viene applicata una commissione di 1 euro.

Ma ai correntisti del Conto Zip l’istituto di Siena applica 0,50 euro se l’ordine di pagamento è diretto a una banca del gruppo e un euro verso tutte le altre.

La Bpm ha un costo standard di 0,75 euro mentre Cariparma prevede la gratuità dell’operazione se l’ordine di pagamento è diretto verso un istituto dello stesso gruppo mentre verranno addebitati 75 centesimi se il bonifico è diretto su un’altra banca.

Voto
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa il codice di controllo: *