Home / Promozioni dvd e videogiochi / Nintendo WII-U: lati positivi e negativi della console nintendo

Nintendo WII-U: lati positivi e negativi della console nintendo

Nintendo WII-U: lati positivi e negativi della console nintendo

Tralasciando per un momento la parte strettamente “hack” della WII-U soffermiamoci un istante su quello che tale console offre, ad un anno circa di distanza dalla sua comparsa sugli scaffali, ai consumatori ed alle novità che ha introdotto con il proprio avvento.

La prima novità che salta all’occhio è il cosiddetto “paddone”; un GamePad con schermo integrato che permette al giocatore, attraverso il touch dello stesso schermo, di interagire con la TV e con il gioco che si sta riproducendo.

Tale novità è sembrata, ai più, una forzatura abbastanza discordante con lo spirito e con la filosofia con cui gli amanti della WII si approcciavano ai giochi.

Se con la prima versione della console il concetto di spensieratezza videoludica, unito all’introduzione dell’interazione quasi totale fra giocatore e videogame, erano la chiave del successo, adesso il “paddone” sembra una scelta quasi obbligata un po’ fuori dal contesto.

Per spiegarsi meglio basta pensare che le azioni eseguibili sul Pad, in molti giochi, sembrano essere state inserite dagli sviluppatori proprio per giustificare l’esistenza di tale controller.

In poche parole… “se ne poteva fare a meno” anche pensando che, pur essendo nell’epoca del multi-touch il Pad non adotta questa tecnologia con tutti gli svantaggi che ne derivano (basta navigare col browser e provare a zoomare per rendersene conto).

La distanza “utile” del GamePad alla ricezione e poi di circa 4 metri, troppo bassa se pensiamo di giocare dal divano e di connettere la WII-U ad uno schermo abbastanza grande.

Di questi ed altri lati negativi della console sembra essersene accorta anche la Electronics Arts, produttrice di numerosi titoli sportivi tra cui spicca FIFA, gioco che annualmente aumenta alla propria uscita anche il numero di console vendute; infatti la casa di produzione ha recentemente annunciato con un post su Twitter rilasciato da Bob Summerwill di EA di non avere alcuna intenzione di sviluppare titoli per WII – U a cominciare dal prossimo FIFA 2014 che non vedrà mai la luce.

Nintendo WII modificata con semplici passaggi

Voto
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa il codice di controllo: *