Home / Promozioni informatica pc / Come convertire i file audio in diversi formati

Come convertire i file audio in diversi formati

Come convertire i file audio in diversi formatiCome convertire i file audio in diversi formati

Esistono molte tipologie di file audio per ascoltare le nostre canzoni preferite con il computer,
ma cosa possiamo fare se un brano non si apre perché non compatibile? Ecco la risposta

La regola che governa i file audio è molto semplice: maggiori sono le sue dimensioni, migliore è la qualità del suono.
Naturalmente non è sempre pratico inviare per posta elettronica un brano in alta risoluzione che può pesare anche centinaia di Megabyte.
Inoltre, potrebbe capitare il caso di avere a disposizione un brano in un formato particolare che il nostro computer non è attrezzato a riprodurre. In tutti questi casi, la soluzione è convertire il formato originale in uno più comune, così da poterlo aprire normalmente con un player multimediale, oppure ridurne le dimensioni in modo da poterlo condividere più facilmente.
Per farlo ci servirà un software adatto allo scopo e nell’esempio in queste pagine ci siamo serviti dell’ottimo fre:ac, scaricabile gratuitamente e con tutte le funzioni necessarie per convertire e riprodurre.

Per scaricare Fre:ac andiamo all’indirizzo www.freac.org e facciamo
clic sul collegamento nella sezione Downloads. Possiamo
scegliere la versione 1.1, la più recente.

Il programma sarà scaricato come un file compresso, da decomprimere con un doppio clic. Salviamo la nuova cartella sul desktop, apriamola e facciamo doppio clic sull’eseguibile freac.

Dopo avere avviato il programma, facciamo clic sull’icona Aggiungi file all’elenco, in alto a sinistra, e scegliamo Dalla cartella. Raggiungiamo la cartella con i file audio da convertire.

Selezioniamo il file con un doppio clic. In alternativa, possiamo anche trascinare i file nella finestra del programma. Ora dal menu Avvia il processo di codifica scegliamo il formato.

Premendo di nuovo l’icona per avviare il processo, Fre:ac inizierà la conversione nel formato che abbiamo scelto, in questo caso Wav, e salverà il file nella cartella di destinazione.

Per impostazione predefinita, il programma salva i file convertiti nella cartella Musica, ma possiamo sceglierne un’altra facendo clic su Open, in basso a destra, e selezionando la posizione.

Non è necessario convertire un file per volta, anzi, è più pratico aprire tutti i brani e avviare il processo. Volendo, possiamo anche creare una Playlist spuntando la casella in basso.

Nelle Impostazioni generali del programma troviamo diverse opzioni utili per automatizzare le operazioni selezionando il nostro Codec preferito, la destinazione e altri parametri.

Senza installazione

Fre:ac è un programma molto funzionale, non troppo complesso e anche abbastanza leggero. Tuttavia, se dobbiamo convertire un singolo file o comunque non vogliamo installare niente nel computer, possiamo ricorrere a una soluzione più veloce e meno impegnativa e servirci di un servizio di conversione online.
Questi software hanno la caratteristica di funzionare direttamente nella finestra del browser e di richiedere semplicemente il caricamento del file da convertire e il successivo download nel formato desiderato.
Ne possiamo trovare a decine, ma tra tutti segnaliamo Online Audio Converter, https://online-audio-converter.com/it/.
Il modo di operare è lo stesso di quello previsto da altri servizi simili, ma in questo caso abbiamo anche qualche opzione che ci permetterà di definire più precisamente la qualità complessiva, il bitrate e la frequenza di campionamento, così da ottenere il risultato più adatto ai nostri scopi.

Voto
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa il codice di controllo: *