Home / Promozioni informatica pc / Come viaggia la posta elettronica certificata (PEC)

Come viaggia la posta elettronica certificata (PEC)

Come viaggia la posta elettronica certificata (PEC)

Il primo passo è l’invio del messaggio a un altro indirizzo PEC.
Non ci sono particolari procedure da seguire, è il sisterna a pensare a tutto.

Quello che dobbiamo fare è semplicemente scrivere un normale messaggio e-mail, indirizzandolo a un altro recapito di posta certificata.

Se usiamo PostaCertificata.gov.it del Governo, ricordiamo che possiamo dialogare solo con le PEC delle Pubbliche Amministrazioni.

Dopo pochi secondi dall’invio, ecco che riceviamo la ricevuta di accettazione con tanto di marca temporale (data e ora), che testimonia come il messaggio sia stato ammesso al sistema di trasmissione e il contenuto sia integro.

Volendo fare un paragone con la posta raccomandata, questo passaggio corrisponde al momento in cui ci viene consegnata la ricevuta di invio da parte dell’impiegato delle poste.

Passati pochi secondi, riceviamo la riceuta di avvenuta consegna che testimonia come il messaggio sia arrivato a destinazione.

Di solito, dal momento in cui abbiamo inviato l’email alla ricezione di questa ricevuta, non passa più di un minuto.

In questo caso, è come se avessimo in mano il cecolino di ritorno della raccomandata postale, che testimonia la validità legale di tutta la procedura di comunicazione.

Vedi Cosa è e a che serve la mail certificata per professionisti PEC?

Voto
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa il codice di controllo: *