Home / Promozioni risparmio casa / Manovra: taglia-bolletta e sconti energia

Manovra: taglia-bolletta e sconti energia

Manovra: taglia-bolletta e sconti energia

Bollette elettriche con lo “sconto” ma a farne le spese saranno gli incentivi alle rinnovabili, pannelli solari e impianti fotovoltaici in primis. Nella manovra rientra la norma voluta dal ministro Calderoli, la cosiddetta “taglia-bolletta”, che in un primo momento era stata accantonata. Dal primo gennaio viene tagliata di un 30% la componente tariffaria degli “oneri di sistema”.

Da quegli introiti lo Stato copre per l’80% gli incentivi alle energie rinnovabili, oltre che i costi per la dismissione delle centrali nucleari chiuse negli anni Ottanta, nonché il famigerato Cip6, l’incentivo alla produzione di elettricità attraverso la combustione di materiale di scarto altamente inquinante, come il bitume.

La riduzione, che ha scatenato le proteste tanto degli ambientalisti quanto delle aziende impegnate nella produzione di energia pulita, dovrebbe, nelle intenzioni del governo, comportare uno sconto del 3% in bolletta.

Gli effetti benefici maggiori riguarderebbero i grandi consumatori, come le aziende, mentre per gli utenti domestici, la riduzione arriverebbe a 10-15 euro l’anno.

Senza dimenticare che, per un 3% in meno dal prossimo gennaio, gli italiani devono fare i conti dal prossimo trimestre con un incremento dell’1,9% della bolletta elettrica.

Voto
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa il codice di controllo: *