Home / Promozioni risparmio casa / Riaccredito dopo recesso: acquisti su siti esteri

Riaccredito dopo recesso: acquisti su siti esteri

Riaccredito dopo recesso: acquisti su siti esteri

Per comprare online bastano pochi clic e nel giro di qualche minuto la spesa vi viene addebitata sulla carta di credito.

Se però ci ripensate potreste dover aspettare un bel po’ prima di rivedere i vostri soldi.

Nei 15 casi su 16 in cui il recesso è stato possibile, i giorni trascorsi tra l’addebito per l’acquisto e il riaccredito successivo alla restituzione vanno da un minimo di 19, con Nonsologol (italiano), a un massimo di 50 con Dvd Barato (spagnolo).

Nel mezzo ci sono tutti gli altri siti , con la vistosa eccezione dell’italianissimo Monclick, che ha riavuto la merce ma, dopo oltre un mese, non ci ha ancora riaccreditato la somma versata.

In media, non c’è una grande differenza tra negozi online esteri e nazionali: la restituzione dei soldi avviene in una trentina di giorni.

A parte i casi particolari di Amazon, che ci ha negato il recesso per il profumo, e di Monclick, che non ci ha ridato nulla, alcuni siti non ci hanno comunque riaccreditato tutto quello che avevamo speso.

In particolare, Foto Thun e Wireshop ci hanno restituito solamente il prezzo del prodotto, ma non le spese di spedizione e i costi aggiuntivi che avevamo pagato, mentre Amazon Francia (da cui abbiamo comprato una Playstation), ePrice e DMS Sportsworld hanno trattenuto i costi di spedizione.

Solo con il sito tedesco Handyattacke l’intera operazione è stata a costo zero: ci ha ritirato il prodotto a proprie spese e restituito fino all’ultimo centesimo che avevamo speso, prezzo, spese di spedizione e costi aggiuntivi.

Acquistare prodotti su siti esteri a prezzi più convenienti

Voto
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa il codice di controllo: *