Home / Promozioni telefonia cellulare / Smartphone economici: offerte prezzi e promozioni

Smartphone economici: offerte prezzi e promozioni

Smartphone economici: offerte prezzi e promozioni
Smartphone economici: offerte prezzi e promozioni

Smartphone economici: offerte prezzi e promozioni

Chi più spende, meno spende”, così sostiene se non altro il linguaggio popolare.
Ma questo modo di dire si addice anche agli smartphone?
Naturalmente! Non è un caso se le prime posizioni dell’elenco per i migliori dispositivi venduti a prezzi in offerta promozionale sono detenute dai costosi smartphone di Samsung e Apple.

Ma gli smartphone economici, che costano anche dieci volte meno di un iPhone, sono anche dieci volte più scadenti?
E quanto si rivelano idonei per l’uso quotidiano dispositivi da 80 Euro o addirittura meno? Cerchiamo di svelarlo.

Smartphone: trionfo del case in plastica

I dispositivi economici non devono nascondersi per la vergogna se il loro aspetto esteriore non può competere minimamente con il pregiato design dell’elite degli smartphone.
Tenuto conto del basso prezzo, le alternative economiche offrono sempre una qualità costruttiva dignitosa è solo l’Archos 40 Power, con spigoli vivi e poco resistente ai graffi, si rivela troppo scadente.

Con prezzi inferiori ai 100 Euro, il cliente non potrà naturalmente aspettarsi case eleganti in alluminio e infatti tutti i candidati vantano scocche di semplice plastica.
Il Lumia 550 però, grazie ad una parte posteriore laccata in modo raffinato, sembra uno smartphone di classe media.

La scarsa luminosità necessita di ombra

Mentre sul design è possibile dibattere a lungo, per la tecnologia impiegata contano solo certezze concrete.
La risoluzione della maggior parte degli schermi è comparativamente bassa e solo il Doogee X5 e il Lumia 550 offrono una nitida risoluzione HD (1280 x 720 Pixel), mentre tutti gli altri candidati perdono drasticamente terreno a causa di una misera risoluzione e una scadente qualità di riproduzione dei contenuti.
Basterà guardare il display di traverso per rilevare colori completamente falsati e rendere i testi illeggibili.
Non c’è da stupirsi poi se questi display offrono solo una tecnologia da museo.
La scarsa luminosità dei display infastidisce poco in ambienti bui, ma chi vorrà controllare i messaggi all’aperto sotto la luce del sole, non riuscirà a leggere quasi niente su questi schermi eccessivamente scuri.
Inoltre i display con diagonali di 4 (10,1 centimetri) e 5 pollici (12,6 centimetri) si rivelano piuttosto piccoli, ma tutto questo non implica solo svantaggi.
Questi smartphone di dimensioni molto contenute risultano più comodi da tenere in mano, rispetto ad alcuni phablet premium.

Tecnologia di tradizione cinese

E ovvio che, chi vuole sborsare solo 70 Euro per il suo nuovo smartphone, non potrà aspettarsi un luminosissimo “mostro” di pixel.
Anche l’usabilità poco fluida di questi mediocri dispositivi tende ben presto a infastidire l’utente e i lenti processori entry-level penalizzano parecchio l’utilizzo quotidiano.
L’utente se ne renderà conto sia quando eseguirà uno sfioramento per fare comparire tutte le App e sia quando vorrà attivarle, dato che talvolta richiedono più di un secondo prima di entrare in funzione.

App semplici, come WhatsApp e affini, potranno invece essere sfruttate senza alcun problema, mentre giochi in 3D metteranno in luce sensibilmente i limiti di questi dispositivi.
Tra tutti i candidati al test è stato proprio il dispositivo di un produttore leader a rivelarsi come il più lento: l’xperia E1 dual-core di Sony, ormai sorpassato, ha offerto un autentica velocità da lumaca tra tutti gli smartphone economici molto lenti.

A titolo di confronto, i dispositivi dell’attuale classe media vantano processori octa-core ed una frequenza di clock con velocità raddoppiata.

I dispositivi piu convincenti di questa comparativa sono risultati il Huawei Y3 e il Microsoft Lumia 550.
Entrambi sfruttano il loro sistema operativo, infatti sull’Huawei Y3 è presente un’interfaccia Android (EMUI), modificata ad hoc da Huawei, mentre il Lumia si avvale dell’efficiente Windows 10.

Sicurezza inesistente

Il sistema operativo di Microsoft, poco avido di risorse, interagisce ottimamente con la tecnologia antiquata, mentre gli smartphone Android di questa fascia di prezzo non si avvalgono dell’ultimissima versione del software.
Di regola, vengono impiegate la versione Android 5.1 o vecchio Android 4.4.4, ormai vecchio di due anni.
I bassi prezzi di acquisto di questi smartphone richiedono però un tributo: gli update si rivelano merce rara e poco redditizia per il produttore, che preferisce lanciare subito sul mercato il modello successivo.
Il cliente deve accollarsi il rischio per la sicurezza sui dispositivi ultraeconomici, il pericolo di beccarsi dei virus è molto elevato, dato che i software dannosi presentano notevoli falle nella sicurezza.

Ma chi necessita oggi di un’autentica fotocamera? La risposta è semplice: tutti coloro che acquistano uno smartphone a meno di 100 Euro.

Smartphone economici

Gli smartphone non devono costare un patrimonio e infatti, SONY, MICROSOFT E HUAWEI offrono dispositivi già a partire da 50 Euro.
Ma rimangono comunque validi malgrado il prezzo stracciato?
Nessuno dei dispositivi economici è in grado di fornire foto di qualità soddisfacente, a causa di una troppo scarsa riproduzione dei dettagli, di colori naturali e sbiaditi o di un fastidioso rumore digitale.
Tutto questo non consente neppure di inquadrare correttamente il soggetto, tanto più che dal momento in cui viene attivata 1’app della fotocamera, prima di poter scattare la foto possono passare alcuni secondi e solo raramente il soggetto può rimanere in posa così a lungo.
Quest’aspetto fastidioso è da imputare ai particolari tecnologici offerti da questi smartphone a buon mercato, dato che le fotocamere principali consentono risoluzioni al massimo di 8 Megapixel, ma la maggior parte dei modelli ne offre solo 5.
A titolo di esempio, già cinque anni fa, il Samsung Galaxy S2 era in grado di scattare foto da 8 Megapixel.
Le fotocamere frontali di questi dispositivi economici sono, ancora più scadenti.
Tranne la fotocamera da 5 Megapixel del Doogee X5, che nel test pratico ha offerto i risultati migliori, gli obiettivi frontali si rivelano inadeguati anche per i selfie.
Qui, colori, contrasto addirittura nitidezza, mancano completamente! Sony ha quindi deciso di dare un giro di vite, eliminando la fotocamere frontale Xperia E1.

LTE: una rarità

Sui dispositivi di classe media e superiore, la connessione turbo LTA è oggi standard, ma nella fascia di prezzo più bassa continua a rimanere una rarità.
Ad eccezione del Motorola E2, tutti i modelli di questa comparativa offrono soltanto la lentissima rete UMTS.
Chi paga mensilmente un costoso piano telefonico con LTE inclusa, dovrebbe orientarsi almeno su uno smartphone di classe media.
I dispositivi economici potrebbero guadagnare punti preziosi grazie ad una lunga autonomia della batteria, dato che la fin troppo misera tecnologia entry-level non richiede troppa energia. Nell’uso pratico però, le batterie con scarsa capacità solo raramente saranno in grado di offrire un’autonomia sufficiente ad arrivare fino a sera.

Smartphone: orientarsi sulla classe media

I dispositivi entry-level si rivelano quindi smartphone del tutto scadenti?
No, dato che oltre al prezzo ultraconveniente offrono extra che creano l’invidia anche di numerosi utenti di iPhone e Galaxy S7.
Tutti i modelli di questa comparativa supportano anche una seconda scheda SIM che rende superfluo l’utilizzo di un secondo smartphone per uso professionale.
Su alcuni dispositivi, nello slot previsto per la SIM potrà essere inserita una scheda di memoria, che consentirà di ampliare lo spazio di storage, quasi sempre scarso, spendendo una cifra molto bassa.

Nel complesso tuttavia, gli smartphone economici non soddisfano pienamente le esigenze attuali, ma possono essere l’alternativa per un secondo dispositivo, da utilizzare in vacanza.

Non si rivelano però ideali per i giovani di oggi, patiti della navigazione, dato che il software antiquato installato, rappresenta un rischio elevatissimo per la sicurezza.

Vi consigliamo quindi di spendere qualcosa in più, dato che con 150 Euro è già possibile ottenere dispositivi validi di classe media, come il Motorola Moto G3, dotato di una tecnologia migliore.

A 200 Euro, ad esempio. l’Honor 5C offre un rapporto qualità / prezzo ancora migliore.
Chi punta a risparmiare, ma non vuole rinunciare a dispositivi Samsung o Apple, dovrebbe dare un’occhiata al mercato dell’usato, dove sarà possibile trovare dei Galaxy S5 e degli iPhone 5S, già a partire da 200 Euro.

CONCLUSIONI
Display miseri, tecnologia lenta, nonchè software antiquato che potrà causare problemi per la sicurezza, spingono a non consigliare numerosi smartphone di tipo economico.
Solo il Microsoft Lumia 550, grazie ad un design elegante, un hardware robusto ed un moderno sistema operativo, offre veramente parecchio.

SMARTPHONE ECONOMICI: offerte e prezzi

SMARTPHONE ARCHOS 40 POWER
SMARTPHONE DOOGEE X5
SMARTPHONE HUAWEI Y3
SMARTPHONE MICROSOFT LUMIA 550
SMARTPHONE MOBISTEL CYNUS E4
SMARTPHONE MOTOROLA E2
SMARTPHONE SONY XPERIA E1
SMARTPHONE THL T6C
SMARTPHONE WIKO LENNY 2
SMARTPHONE ZTE BLADE L3

Voto
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Offerte smartphone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa il codice di controllo: *