Home / Promozioni elettronica / Internet Tv: Televisori e web

Internet Tv: Televisori e web

Internet Tv: Televisori e web

C’è un secondo fenomeno, complementare a1 3D, che promette di rivoluzionare il modo di “vivere” la televisione, ed è quello delle internet Tv.O “smart Tv”, come le ha già battezzate qualcuno. Del termine si è appropriata Samsung e proprio l’ultima sventagliata di annunci del marchio che domina il mercato italiano dei televisori e in tal senso sintomatico: le Tv di grande formato di nuova generazione nascono “internet ready”, pronte cioè per abilitare la navigazione in rete come su un comune computer, via browser e tramite linea Adsl, cui collegarsi tramite cavo di rete o via Wi-fi (i modelli top offrono la connettività wireless integrata, altre necessitano di un adattatore Usb).

Tv che fanno il pieno di contenuti a servizi digitali, mettendo sul piatto dell’offerta una disponibilita di svago per certi versi addirittura eccessiva: web Tv e web radio, widget e social network, video (film, show televisivi e altro) e musica on demand, applicazioni, videochiamate via Skype, chat e comunicazioni in tempo reale (con GTalk).

II tutto direttamente dallo schermo televisivo.

Se l’avvento del digitale terrestre ha aumentato sensibilmente la disponibilità di canali (gratuiti) a portata di telecomando, il salto in avanti in tema di intrattenimento si concretizza nella presenza, a bordo delle tv, di sistemi che proiettano l’utente dentro un universo di contenuti digitali assai variegato.

L’ultima chicca che Sony ha confezionato per i suoi nuovi televisori Bravia e il palinsesto del portale Rai.tv, ciliegina sulla torta di un menu che spazia dai film hollywoodiani da noleggiare in modalità streaming a un ricco menu di contenuti on demand (per esempio quelli di Cubovision di Telecom Italia).

L’unico requisito, per l’utente, e quello di avere in salotto un apparecchio televisore ma anche lettore o sistema home theatre Blu-ray dotato di piattaforma Bravia internet video..

Samsung, come si diceva, ha puntato in modo deciso sul fattore “smart” sulle nuove famiglie di Led Tv 3D (serie D8ooo, D7000 e D6500).

Da queste si potrà accedere a una grande varietà di titoli tramite un apposito “hub” e un negozio di applicazioni dedicato (Samsung Apps): due contenitori da cui pescare fra i contenuti di Acetrax e Fastweb Chili, i servizi di Cubovision e quelli di Google (Maps per esempio) o le news dei principali editori italiani.

Tutto qui? No, perchè ad accompagnare il fenomeno delle internet Tv in Italia si stima che un televisore su 5 che sarà venduto nel 2011 sara “connected” ci saranno anche smartphone e tablet: tramite apposite apps e grazie alla tecnologia Dlna (Digital living network alliance), iPhone e device Android si trasformano in surrogati del telecomando per visualizzare sulla tv i filmati ripresi con il telefonino o entrare in rete direttamente dallo schermo touch.

L’era dei televisori intelligenti e quindi iniziata e per chi non se la sente di mettere in un angolo l’apparecchio comprato qualche mese fa privo di connettività internet e piattaforme per l’accesso ai contenuti on demand la soluzione è un scatolotto digitale come, per esempio, il Boxee Box by D-Link, e cioe un dispositivo la cui peculiarità e quella di trasformare una qualsiasi Tv Hd in un apparecchio in grado di accedere (con delle limitazioni, legate alla quantity dei content provider che hanno sposato la soluzione) ai contenuti presenti in rete.

Un’altra faccia, simile per concetto al modello della Apple Tv, della tv intelligente e web oriented.

Voto
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa il codice di controllo: *